Tutto è iniziato da...

Breve storia del nostro allevamento

Tutto è iniziato grazie all’amore per gli animali in genere
e in particolare per i gatti.

L’incontro con il British shorthair è stato casuale, come tutte le cose belle, cercavo una gattina da compagnia inizialmente e poi…
non so bene dirvi come, ma nel 2012 ho iniziato ad allevare.

Ho iniziato accoppiando buone genealogie
e, a tal proposito, ringrazio molto gli allevatori
che hanno voluto darmi fiducia
e con i quali ancora collaboro
scambiando idee e consigli sempre utili.

Nel tempo ho poi acquistato alcune fattrici in Germania e Polonia per migliorare le mie linee di sangue.
Potete vedere i miei cuccioli nella sezione apposita.

Il luogo

Io e la mia famiglia abitiamo a Torre de’ Picenardi,
una località nella provincia di Cremona.

Questo paese è da sempre famoso per il suo castello,
con ponte elevatoio e fossato, Villa Sommi Picenardi;
in dialetto cremonese, il nostro paese si chiama “LI TUUR
e da qui il nome dell’allevamento.

La razza

Il carattere del British Shorthair

Il British shorthair è perfetto per la vita d’appartamento che ha di certo un carattere molto particolare, con un umore stabile e un’indole accomodante rare per un felino.

Non pretende molte attenzioni e sa stare a casa da solo senza fare pasticci o dispetti, magari a poltrire. Di certo non è un gatto tra i più iperattivi ma quando c’è il padrone in casa diventa persecutorio.

Segue le persone a cui è affezionato ovunque, ma perché vuole coccole e compagnia, con rispetto, senza mai essere invadente.

Ideale per i bambini anche perché non graffia e non morde, anzi ha il senso della famiglia e si mostra affettuoso, dolce e quasi, dico quasi, espansivo.

Non aspettatevi però un animale “mollaccione”: il gatto British Shorthair è un gran giocherellone e cacciatore, Quando e se caccia, è specializzato in roditori, uccelli e lucertole, in appartamento si accontenta degli insetti che è comunque cosa utile, quando gioca, ama divertirsi con palline e oggetti vari da rincorrere, un po’ come se cacciasse.

Un po' di storia...

Le origini del British Shorthair

Fino al XIX secolo il gatto British Shorthair ha vissuto in uno stato selvatico, poi è arrivato Mr. Harrison Weir che ne ha selezionato la razza partendo dalla tinta blu.

L’esordio in società, in blu, arriva nel 1871 quando partecipa all’esposizione felina del Crystal Palace, ma ai tempi il gatto British Shorthair era confuso con i Certosini e altre simili razze di gatti giganti. Durante le due guerre c’è stato un calo di popolarità per questo micio ma poi si è ripreso ed è tornato ad essere allevato e apprezzato.

Insomma il British è a tutti gli effetti un gatto tondo, mangione, coccolone e tranquillo e molto amorevole.

Le certificazioni
del nostro allevamento

Certificazioni

Il nostro allevamento
ha AFFISSO DE LI TUUR presso l’AFSI.

 

Siamo inoltre soci
FIAF e soci SERENISSIMA.

 

Abbiamo diversi gatti
con genealogia ANFI/FIFE.

 

Nel 2017 attiveremo
un affisso tutto AFEF .

Sei interessato a uno dei nostri gatti?

Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei Cookies da parte del nostro sito web. Leggi tutto

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close